La mission ed i valori

La missione de “La Tela di Penelope” è quella di essere e divenire un centro nel quale si riescono a convogliare e coinvolgere principalmente tre fattori: la ricchezza artistica, sociale ed economica del lavoro tessile ed artigianale, il benessere sociale e lavorativo dei soci, con particolare riguardo ai “soggetti socialmente svantaggiati”, e la trasmissione alle nuove generazioni di un mestiere antico, ma sempre attuale, che si origina dall’uso di uno strumento molto particolare: il telaio.

Quindi “La Tela di Penelope” di propone di:

-              Promuovere relazioni di qualità che siano la base del benessere personale dei soci, dei lavoratori, dei committenti e dei clienti, ovvero porre le condizioni di base per il benessere sociale di tutti i soggetti coinvolti nella vita della cooperativa.

-              Ampliare la rete di conoscenze, il mercato artistico ed artigianale di riferimento, attraverso il coinvolgimento attivo di realtà ed enti, pubblici e privati, compatibilmente con le risorse finanziarie disponibili sul territorio.

-              Ampliare, direttamente o indirettamente, il numero dei soggetti coinvolti e la qualità dei servizi loro offerti.

Fra gli obiettivi principali dell’attività, in primo piano si trova certamente quello di intrecciare in maniera stabile e duratura collaborazioni che, partendo dal territorio cittadino e provinciale, alzino lo sguardo verso l’ambito regionale, nazionale ed internazionale. Questo permetterà di differenziare la tipologia e il numero dei servizi attivabili, personalizzandoli e ritagliando le offerte disponibili su misura alle esigenze ed ai bisogni dei portatori di interesse.

Tutto questo è reso possibile anche da persone che, come volontari, collaborano settimanalmente alle attività della cooperativa, affiancando ed integrando il lavoro dei soci e dei collaboratori.

Queste potenzialità e queste collaborazioni in essere e in divenire, permettono di progettare e co-progettare attività e servizi al fine di rispondere al meglio alle sfide che il territorio e la società oggi pongono, con il cambiamento dello stato sociale e dei supporti economici e sociali.

Il macro-obiettivo da realizzare è quello di formare, educare e trasformare le persone che direttamente o indirettamente hanno a che fare con “La Tela di Penelope” in cittadini attivi e responsabili, dando anche ai professionisti del mondo sociale e sanitario, consapevolezze e sensibilità nuove come risposta ai nuovi scenari che si pongono di fronte a noi

In questa direzione andrà il lavoro che la cooperativa progetterà e realizzerà nei prossimi anni.

Obiettivi, strategie e prospettive future

Il CDA e l’assemblea dei soci, analizzando il contesto socio-economico attuale e di riferimento, ha elaborato e definito sinteticamente i seguenti obiettivi per il triennio 2017-2019:

  • Ripensare la struttura e l’organizzazione interna ed esterna della cooperativa al fine di offrire un servizio di qualità personalizzato sulle esigenze dei clienti e dei portatori d’interesse.
  • Costruire reti e consolidare alleanze e collaborazioni al fine di progettare insieme sul territorio servizi, interventi e attività complesse.
  • Ampliare le attività attuali nel laboratorio, in termini qualitativi e quantitativi, raggiungendo l’autosufficienza economica nel medio-lungo periodo.
  • Valorizzare l’importanza del lavoro, e dell’artigianato in particolare, come metodo di inserimento sociale e strumento di miglioramento delle condizioni sociali ed economiche di chi è socialmente svantaggiato.
  • Favorire percorsi di formazione ed aggiornamento professionale continua e costante dei soci e dei collaboratori per garantire livelli soddisfacenti di competenza professionale.

Il raggiungimento di questi obiettivi è garantito da una visione d’insieme e particolareggiata, a medio e lungo termine, della cooperativa, visione che tiene conto dei punti di forza e di debolezza, delle possibilità e delle criticità de “La Tela di Penelope”.

Con un monitoraggio periodico del contesto, sarà possibile garantire la fattibilità degli obiettivi a medio e lungo termine, attraverso il cambiamento e l’adattamento ai nuovi bisogni che emergeranno nel corso del tempo.

Il piano di sviluppo delle attività sarà concreto e commisurato alle reali possibilità della cooperativa, e sarà attuabile e coerente con i processi esterni e le risorse interne disponibili.

This entry was posted in Blog. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>